Il progetto “Pronto Badante” nelle Farmacie Comunali di Arezzo

Il progetto “Pronto Badante” nelle Farmacie Comunali di Arezzo

News

Uno sportello nelle Farmacie Comunali di Arezzo per offrire assistenza e sostegno alle persone anziane in situazioni di bisogno. Ad averlo attivato è la Progetto5 che, nel periodo estivo, sarà impegnata all’interno delle otto farmacie di città e frazioni con il progetto “Pronto Badante” volto a garantire informazioni sui percorsi socio-assistenziali per l’attivazione di rapporti di assistenza familiare con una badante o un badante. Questo servizio garantisce un intervento entro le quarantotto ore successive per rispondere con prontezza ai bisogni della terza età e prevede l’erogazione di voucher fino a 300 euro per coprire un massimo di trenta ore di lavoro occasionale regolare di un assistente familiare.

Il progetto è della Regione Toscana e trova il soggetto capofila a livello provinciale nella Progetto5 che, oltre al numero verde già attivo, ha previsto la presenza di punti di informazione capaci di garantire un’azione diffusa, capillare e prossima ai cittadini. Questo intervento sarà condotto anche nelle Farmacie Comunali di Arezzo attraverso l’allestimento di sportelli alle farmacie “Trionfo” (a venerdì alterni dal 24 giugno al 16 settembre, dalle 9.00 alle 12.00), “Fiorentina” (a giovedì alterni dal 23 giugno al 15 settembre, dalle 14.30 alle 17.30), “Mecenate” (con prossimo appuntamento il 24 giugno e poi a venerdì alterni dall’1 luglio al 23 settembre, dalle 14.30 alle 17.30) e “Ceciliano” (ogni terzo mercoledì del mese dal 20 luglio, dalle 9.00 alle 12.00).

Il servizio “Pronto Badante” si rivolge alle persone anziane che vivono da sole o in famiglia e che sono in possesso dei requisiti di un’età di almeno 65 anni, di residenza in Toscana, di trovarsi per la prima volta in un momento di difficoltà, fragilità o disagio, e di non avere già in atto un progetto di assistenza personalizzato con i servizi territoriali. L’operatore presente in farmacia sarà a disposizione per fornire informazioni e orientamento, garantendo poi supporto e accompagnamento per l’accesso al servizio.